Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies. Cookie Policy & Privacy

News

Notizie e comunicati stampa

In questa sezione tutte le notizie relative a MyCredit e di settore.

11/04/2024

RASSEGNA STAMPA

Cartolarizzazioni sociali, target oltre i 100 milioni

Su Il Sole 24 Ore di oggi un’interessante intervista di Laura Cavestri a Mirko Tramontano, ceo di My Credit che ha parlato di cartolarizzazioni sociali, strumento previsto dalla Legge di Bilancio 2020 e del progetto di My Credit. 

«Lo strumento - spiega Tramontano - nasce dall’osservazione quotidiana: famiglie e imprese debitrici desiderano mantenere l’immobile ma anche un debito gestibile. Abbiamo valutato che la cartolarizzazione sociale, se utilizzata correttamente, può essere una risposta valida a questa sfida, dove l’interesse non è solo dell’investitore, ma tiene conto anche della riabilitazione del debitore. […] Da un anno, con una task force stiamo lavorando alla realizzazione dello strumento, dagli aspetti contrattuali agli impatti sull’economia reale. I tempi sono maturi». 

 

L’articolo completo è disponibile solo per gli abbonati

04/02/2024

RASSEGNA STAMPA

La cartolarizzazione diventa sociale e aiuta le famiglie in difficoltà

Anche il Giornale di Brescia ha scritto del progetto di Cartolarizzazione sociale, lanciato da MyCredit, primo tra gli investitori istituzionali ad aver istituito un fondo da 50 milioni di euro e una task force ad hoc per la sua realizzazione.

Mirko Tramontano, CEO di MyCredit, ha spiegato che questo progetto “può concretamente fare davvero la differenza per tante famiglie che in questo momento storico soffrono le conseguenze dell'innalzamento dei tassi di interesse sui mutui. Il nostro modello innovativo di gestione del credito ci ha permesso di dare vita ad uno strumento utilissimo che però finora era rimasto sulla carta. In un momento in cui anche le associazioni di categoria e la politica cercano una risposta a queste tematiche sociali, crediamo che il compito delle imprese sia quello di mettersi in gioco per contribuire a dare una risposta concreta”.

Inoltre, aggiunge Dario Bettinelli, Coo e co-founder di MyCredit, "abbiamo identificato nella cartolarizzazione sociale uno strumento capace di produrre valore sociale ed economico. Siamo fieri di essere i primi in Italia a dedicare risorse reali a questo strumento e di poter tracciare la strada per la sua diffusione nel settore Npe”.

L'articolo completo è disponibile qui.

26/01/2024

RASSEGNA STAMPA

Mutui: la cartolarizzazione sociale per aiutare le famiglie in difficoltà

Su Avvenire, l'articolo a firma di Rachele Gallegari sul progetto di cartolarizzazione sociale, lanciato da MyCredit, primo tra gli investitori istituzionali.

Mirko Tramontano, Ceo di MyCredit, intervistato da Rachele Gallegari, ha spiegato che "La scelta di aderire allo strumento di cartolarizzazione sociale nasce da un’evidenza che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni: famiglie e imprese debitrici ci manifestano la volontà di mantenere l’immobile e di avere un debito sostenibile a cui fare fronte. Abbiamo valutato che la cartolarizzazione sociale possa fare da apripista per un percorso in cui l'interesse non sia esclusivamente quello di chi investe il capitale, ma che tenga anche conto della riabilitazione del debitore, che spesso è la figura fragile del contesto".

Il progetto, per cui MyCredit ha istituito un fondo da 50 milioni di euro e una task force dedicata, si rivolge alle famiglie e alle PMI, le categorie che hanno maggiormente subito gli effetti delle crisi finanziarie.
"Confrontarsi con le esigenze che le persone hanno è sempre stato per noi sia una scelta sia un modello di business, anche dettato dalla volontà di fare un qualcosa che fosse comunque positivo per l’economia reale e di conseguenza anche a livello sociale", spiega Tramontano.

L'articolo completo è disponibile qui.

26/01/2024

RASSEGNA STAMPA

Aziende in crisi, il 2023 non mostra segni di miglioramento e il nuovo Codice della crisi d’impresa non aiuta

Milano Finanza ha condotto un interessante approfondimento sull’andamento della gestione della Crisi di impresa in Italia.
Partendo dai dati resi noti dall’Osservatorio Cherry Sea, secondo cui le nuove procedure di liquidazione giudiziale e fallimento aperte nel corso del 2023 sono aumentate del 26% rispetto al 2022, sono stati intervistati gli esperti del settore.

Tassi di interesse elevati, difficoltà di accesso al credito, un contesto macroeconomico e geopolitico sempre più instabile contribuiscono ad aggravare la situazione di sofferenza del tessuto imprenditoriale italiano. 
Secondo Mirko Tramontano, Ceo di My Credit, «ci troviamo in un momento storico dove l’indebitamento delle imprese, soprattutto pmi, è diventato un problema sociale di rilevanza ormai sistemica. Risulta evidente quanto sia sostanziale, tra gli altri, anche l'impegno da parte anche del mondo finanziario che, pur nel rispetto degli interessi economici coinvolti, può essere di aiuto alla parte debole del mercato. In quest'ottica è stato recentemente presentato il progetto di cartolarizzazione sociale, primo in Italia ad essere sostenuto da un investitore istituzionale, My Credit, con apporto rilevante di capitale. Un primo passo nella riduzione della distanza tra creditore e debitore».

Per leggere l’articolo completo, cliccare qui.

19/01/2024

RASSEGNA STAMPA

MyCredit in audizione al Senato per il primo progetto di Cartolarizzazione sociale in Italia

Mirko Tramontano, CEO di MyCredit, ha partecipato il 16 gennaio 2024, all'audizione in Senato sul tema "La rete a tutela di imprese e lavoro per preservare il valore del Paese".

Dopo un'approfondita analisi della situazione del mercato dei crediti deteriorati pre e post crisi immobiliare del 2008, Tramontano ha illustrato le criticità che ruotano intorno ai NPL e in che modo si è giunti alla difficile situazione attuale, mettendo in evidenza la necessità di attivarsi in maniera concreta.

Con l’occasione, Tramontano ha presentato il primo progetto di Cartolarizzazione sociale, nato da MyCredit con lo scopo di aiutare quella categoria di debitori composta dalle famiglie e dalle imprese, la quale spesso non ha gli strumenti e la forza per tornare in bonis secondo le modalità e le tempistiche prestabilite.

La Cartolarizzazione sociale, che nasce come ratio della Legge per la tutela del debitore, offre infatti alle famiglie la possibilità di preservare le proprie abitazioni nonostante abbiano avuto difficoltà nel rimborsare le rate e le loro posizioni siano state passate a sofferenza.

L'intervento completo è disponibile, dai minuti 1:36:22 - 2:05:44, qui.

18/01/2024

RASSEGNA STAMPA

Mutui, adesso la cartolarizzazione aiuta chi non riesce a pagare la rata

MyCredit sul Corriere della Sera Economia: "Mutui, adesso la cartolarizzazione aiuta chi non riesce a pagare la rata".

È My Credit il primo tra gli investitori istituzionali a lanciare una cartolarizzazione sociale, un progetto nato per supportare le famiglie che, a causa dell’innalzamento dei tassi sui mutui e della non facile situazione macroeconomica che il nostro paese sta vivendo, hanno avuto difficoltà ed oggi rischiano di perdere la casa. 

A sostegno di questo progetto pilota, che mette in correlazione la finanza e una reale attenzione alle condizioni delle persone, MyCredit ha istituito un fondo da 50 milioni di euro e una task force dedicata.

La cartolarizzazione sociale, introdotta nel 2019 e inserita all’interno della legge 130/99, è uno strumento attraverso cui My Credit prova a colmare la distanza che oggi esiste tra debitori e creditori.

Il progetto è stato presentato martedì 16 gennaio 2024, durante un'audizione in Senato, con lo scopo di avviare un confronto concreto tra politica, associazioni professionali e parti sociali, finalizzato alla ricerca di una soluzione al problema della difficoltà di famiglie e imprese di far fronte ai propri impegni finanziari.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link

28/12/2023

RASSEGNA STAMPA

NPL e impatto sociale: la sfida di MyCredit

Mirko Tramontano è stato intervistato da Erika Tomasicchio per la rivista Be Bankers, portale dedicato al settore del credito.

Mirko, durante l’intervista, ha ripercorso la storia della società fin dalla sua fondazione e spiegato come la forte specializzazione sui crediti ipotecari ed in particolare l’analisi dei sottostanti immobiliari costituisca una peculiarità rispetto alle altre società che gestiscono oggi gli NPL.

Ma non solo: MyCredit investe capitale proprio. Più che un servicer, è un investitore primario nel mercato del credito.

L’obiettivo di MyCredit è quello di colmare il gap esistente tra il mondo finanziario, che si occupa di numeri, accantonamenti di bilancio, cartolarizzazioni di crediti e l’economia reale, con un approccio concreto ed etico.

Per leggere l’articolo completo cliccare qui

15/11/2023

RASSEGNA STAMPA

Crediti deteriorati, My Credit pronta a cavalcare la nuova ondata di Npl nel 2024 con acquisizioni e cessioni

Su Milano Finanza un’intervista al nostro CEO Mirko Tramontano per fare il punto su quali sono le prospettive del mercato degli NPL in Italia per questo e per il prossimo anno.

Secondo Mirko, «l’intero comparto del recupero del credito si evolve velocemente da qualche anno ormai, tenendo il passo dell’innovazione tecnologica e dei cambiamenti normativi […] e questa tendenza ci porta a pensare che il mercato andrà nella direzione di ridurre ulteriormente le masse e, forse, anche con tempistiche più rapide».

Inoltre, la sfida più grande da affrontare sarà il granular secured, ossia quel tipo di credito derivante dalle erogazioni dei mutui casa: si tratta infatti di andare a risolvere un problema che riguarda ormai un’importante percentuale della società.

Mirko ha anche parlato, in risposta all’esigenza di modificare l’approccio per il recupero dei crediti, il cambio di passo fatto da MyCredit che si sta affermando sempre di più come investitore e deal originator dei crediti che gestisce. 
La capacità di MyCredit di approcciare al recupero del credito, in maniera diversa e performante, ha attirato l’attenzione e gli interessi di partner desiderosi di investire in un mercato che ha ancora tanto da offrire e da recuperare. Nel 2024 il gruppo, oltre che confermare e incrementare gli investimenti in Italia, allargherà anche a nuovi mercati esteri il proprio portfolio investimenti.

Per leggere l’intervista completa, cliccare qui

10/11/2023

RASSEGNA STAMPA

MyCredit cartolarizza 190 milioni di crediti NPL

My Credit Spa, società specializzata nella valorizzazione di asset e portafogli NPL e UTP Secured, ha operato in qualità di Arranger e Noteholder nella nuova cartolarizzazione di Brenta SPV.     
L’operazione ha altresì visto la partecipazione di Gardant – tramite la propria controllata Master Gardant S.p.A. - nel ruolo di Servicer, Corporate Services Provider, Paying Agent, Calculation Agent e Representative of the Noteholders.
La cartolarizzazione ha come sottostante crediti deteriorati in larga parte assistiti da garanzie ipotecarie, ceduti da primario Gruppo bancario con l’adesione da parte di 27 banche del gruppo, oltre che di crediti ceduti da altro veicolo di cartolarizzazione, con un sottostante a garanzia complessivamente costituito da oltre 1.000 asset immobiliari.
Per gli aspetti legali, My Credit si è avvalsa dell’assistenza di Andersen con gli l’Avv.ti Marco Giorgi e Andrea Ferrandi; Master Gardant S.p.A. è stata invece assistita da Eversheds Sutherland con gli Avv.ti Umberto Mauro e Rossella Severi.
 “Siamo particolarmente soddisfatti per il perfezionamento di questa operazione, interamente strutturata dal team di MyCredit unitamente a tutti i partner citati che hanno fornito il proprio supporto: una tappa importante per la crescita del nostro gruppo, saldamente posizionato nel mercato dei non-performing immobiliari” ha affermato Mirko Tramontano, CEO di MyCredit.                         
Questa operazione conferma la centralità dell’attività di master servicing e servizi per cartolarizzazioni nella strategia del Gruppo Gardant, che ha come obiettivo di offrire ai propri partner il più ampio parterre di servizi e soluzioni a elevato valore aggiunto nel mondo dei crediti e delle relative strutture di capital markets” ha affermato Paolo Peruzzetto, Head of Business Development di Gardant.


La notiza è disponbile, oltre che nella rassegna allegata, anche su:

Financommunity
Legalcommunity
Dealflower
Credit Village
Monitor Immobiliare
Trader link
Requadro
NTPlus
Global Legal Chronicle